NUOVO KODICE ESTRONSOLOGICO 
a cura della Federazione Italiana dei Disordini dei Medici



Karissimi Kolleghi,
finalmente il nuovo kodice estronsologico .
E' il frutto del Konclave tenutosi nella nostra masseria fortificata, diamo atto al nostro Kapo di essere riuscito a konciliare i diversi punti di vista, lo sottoponiano alla vostra attenzione certi di un unanime apprezzamento.



Art. 1
Il Kodice Estronsologico contiene le regole alle quali ogni affiliato e' tenuto ad uniformarsi, la sua ignoranza non lo esime dalle responsabilita' disciplinari.

Art. 2
Le sanzioni saranno adeguate alla gravita' degli atti.
I piu' gravi sono il mancato baciamano e leccaculismo verso i superiori che comporteranno senza indugio un bagno in vaska senza ACE inibitori (antidoti della nota candeggina).


Art.3 
Dovere del medico e' incassare piu' soldi nel minor tempo possibile, discriminando i morti di fame dai ricchi. I primi verrano considerati brutti sporchi e cattivi, la visita sara' opzionale ed andra' eseguita rapidamente solo dopo avere indossato una tuta mimetica,guanti e casco Max Biagi per evitare il possibile contagio; con i secondi e' gradito camice inamidato, dentiera di porcellana e gemelli a vista, e' disdicevole rilasciare fatture ai primi, consigliata pacca sulla spalla e sorriso.

Art.4
L' esercizio della medicina e' basato sulla prostrazione nei confronti dei politici al potere indipendentemente dalla loro razza, sesso, religione , nazionalita' ed ideologia.

Art.5
Il medico puo' rifiutarsi di prestare soccorso ai rompicoglioni, ai disoccupati e agli extracomunitari.

Art.6
In caso di calamita' naturale o epidemie il medico puo' imboscarsi dai parenti o buttarsi malato.

Art.7 
Il medico puo' confidare cio' che ha appreso nell'esercizio della professione sopratutto agli eredi sempreche' gli sia assicurata una dignitosa quota nella successione.

Art.8
Alla morte del paziente l'onere del pagamento del certificato e' a carico dei parenti di primo grado ed in subordine agli altri fino al sesto grado inferiore,in caso di inadempienza il Disordine dei Medici competente per territorio provvedera' all'assistenza legale per il recupero della somma.

Art.9
L'importante e' che il paziente non muoia in studio.
In caso contrario sono consigliate le tutine di teflon con zip per celare il cadavere, nostri addetti provvederanno alla cementificazione con ditte edili di chiara fama.

Art.10
E' lecito chiedere percentuali sulle consulenze specialistiche pilotate, purche' non eccedano il 37.9 %; se in favore di dentisti la quota non puo' superare il 49.7%.

Art.11
E' etico vendere i propri pazienti, ma solo un mese prima della cessazione della attivita' in modo che nessuno lo sappia e cambi medico prima.

Art.12
E' fatto divieto, agli eredi del medico deceduto, di vendere le cartelle cliniche del de cuius prima che il cadavere sia sepolto.

Art.13
E' lecito scrivere il dokumento del consenso informato in caratteri cirillici.

Art.14
E' censurabile il comportamento del medico che tiene aperto lo studio in corso di partite dei Campionati del Mondo di calcio.

Art.15
Il medico che viene a conoscenza di casi di abusivismo e' tenuto a tenere la bocca ben kucita o in subordine a ricattare il colpevole proponendogli di fare da prestanome.

Art.16
I rapporti con i kolleghi saranno improntati al massimo disprezzo reciproco sopratutto se operanti in strutture diverse.

Art.17
L'akkanimento terapeutico e' consentito solo se il paziente e' ricoverato in klinika privata, se invece e' degente in ospedale si puo' staccare la spina, previa palpazione del portafoglio degli eredi.

Art.18
E' consentito l'espianto di organi nel paziente in coma solo nel caso che sia un barbone, negli altri casi e' valido l'articolo precedente.

Art.19
E' tollerato che il medico telefoni alle ditte di pompe funebri in caso di imminente decesso di un suo paziente, purche' vi sia adeguata percentuale sul funerale.

Art.20
E' estronsologicamente etico prescrivere farmaci di non comprovata efficacia purche' si possa volare ai Congressi sponsorizzati.

Art.21
E' raccomandabile il vassallaggio col feudatario universitario,sopratutto nell'estensione di lavori clinici con le firme di kolleghi superraccomandati e non impegnati nello stesso.

Art.22
E' consentito, in casi di nepotismo, fare laureare nuovi medici con domandine a piacere agli esami.


Art.23
Il medico non puo' rifiutarsi di redigere certificati di malattia falsi, purche' siano lautamente compensati, sempre nel rispetto delle tariffe del Disordine del territorio.

Art.24
La scelta coatta del medico e' principio fondamentale del rapporto medico paziente.
Il medico puo' pretendere che il paziente si rivolga a strutture che gli versano adeguate percentuali.
Se il paziente non rispetta questo kortese konsiglio va ricusato immediatamente.

Art.25
Il medico che sostituisce un collega puo' sparlare del sostituito usando mezze frasi o mimica del volto, sempre se cio' sia finalizzato ad accaparrarsi la sua clientela.

Art.26
E' da evitare il termine "pazienti" , konsigliato chiamarli: klienti, sudditi, cretinetti, rompicoglioni o in caso di rapporto convenzionale "luridi mutuati". 

Art.27
Ogni forma di comparaggio e' incoraggiata sopratutto se il farmacista e' consenziente e paga l'affitto dello studio.

Art.28
Il medico e' tenuto a ricoverare in lungodegenza gli anziani sopratutto se sono previsti maltrattamenti.

Art.29
E' lecito raccontare barzellette su omosessuali e handicappati.


Art.30
Le collaboratrici di studio devono unifomarsi alle regole della indecenza e della trucidaggine, obbligatorio il Test Lewinskj prima dell'assunzione e anche dopo purche' in quantita' non superiore a tre volte a settimana.

Art.31
In corso di elezioni politiche e' lecito distribuire volantini e ricattare la klientela per indurla al voto di favore.


Art.32
E' lecito indurre i pazienti senza eredi a nominare il medico curante loro unico destinatario dei beni.
Si raccomanda di guidare la manina del kliente nella compilazione dell'atto affinche' sia ben leggibile, in caso di resistenza e' etico accompagnare il tutto con una Beretta purche' munita di silenziatore.

Art.33
In caso di chiamata urgente e' lecito far cadere la linea del telefonino sopratutto se siete impegnati a visitare l'amante.



Art.34 
In caso di malattia inguaribile il medico e' tenuto a fornire una completa informazione al paziente specificando la prognosi in mesi, ore minuti o secondi, contemporaneamente e' etico avvertire i pazienti in lista di attesa per un sollecito rimpiazzo.

Art.35
E' eticamente lecito favorire tutti gli atti che possono favorire una fecondazione assistita purche' si funga da donatori.

Art.36
L'interruzione di gravidanza va incoraggiata nelle strutture klandestine private.

Art.37
E' lecito manipolare il genoma umano per la clonazione sopratutto se appartenente ad Anna Falchi o Tom Cruise.

Art.38
Sono ammessi i test genetici finalizzati a dimostrare se il promesso o la promessa sposa siano portatori di anomalie cromosomiche purche' vi sia una adeguata informazione al kliente circa l'adeguato onorario.

Art.39
La sperimentazione clinica e' lecita sopratutto sugli analfabeti e gli indios.

Art.40
Quando una persona sana di mente rifiuta di nutrirsi il medico puo' dirottare gli alimenti non consumati all'Unicef previo rilascio ricevuta per scalarla dalle tasse.

Art.41
Il medico puo' chiedere un compenso a piacere sopratutto se oncologo.

Art.42
E' lecito apporre sul proprio ricettario la dizione Professore se si insegna educazione fisica nelle scuole.

Art.43
Il medico non puo' rifiutarsi di partecipare a trasmissioni televisive sul tema salute, anche se coincidono col suo orario di servizio, in quel caso e' tenuto a chiudere lo studio senza preavviso o timbrare il cartellino a fine puntata.
E' consentito l'uso di scritte mobili sullo schermo televisivo con i numeri telefonici del medico purche' non eccedano le 783 cifre.
E' disdicevole non far scivolare nella tasca del giornalista di turno il proprio biglietto da visita, inoltre il medico in questione non puo' rifiutarsi di prestargli la sua opera gratuitamente sopratutto se dentista.

Art.44
La targa apposta fuori dello studio deve essere fosforescente oppure lampeggiante, utile apporre frecce luminescenti alogene.

Art.45
E' eticamente corretto sbagliare di proposito il cognome dei pazienti per non dare loro importanza, utile posizionare l'altezza della sedia in plexiglas sulla quale si siedono ad un'altezza di cinquanta centimetri in meno della vostra poltrona in pelle con poggiatesta.

Art.46
Tra i medici operanti nelle diverse strutture e' consigliata la guerra batteriologica o il chiudere il ricevitore del telefono in faccia.

Art.47
E' eticamente raccomandabile far pagare la visita ai colleghi per evitare che portino in sequenza la moglie, la suocera ed il compare di anello.

Art.48
In caso di controversia tra colleghi e' attiva la apposita struttura di conciliazione presso la banca territoriale convenzionata dal Disordine dei medici.

Art.49
Il medico, titolare di piu' incarichi, puo' possedere il dono dell'ubiquita' sopratutto se fornito di dinastia baronale alle spalle.

Art.50
E' opportuno che , nell'interesse della collettivita', che il medico apponga un apposito contrassegno su pazienti siero positivi per l'AIDS.