I nuovi comandamenti medici



Caro giovane collega,
hai appena letto il giuramento di Ippocrate e mi sento in dovere di correggere alcune inesattezze scritte in esso e da te pronunciate ad alta voce.
I tempi sono cambiati e quindi nel tuo interesse ti do' dei piccoli suggerimenti, considerali come dei comandamenti per il ben operare al servizio dei pazienti.



1) Non nominare mai il nome della paziente invano, sopratutto nel sonno, tua moglie potrebbe insospettirsi.

2) Detesta il tuo paziente, sopratutto se pretende una visita domiciliare per 37.2 di febbre.

3) Ricordati di santificare le feste, soprattutto per farti vedere dai pazienti in chiesa ( il medico religioso va sempre di moda).

4) Onora il padre e la madre dei tuoi pazienti, c'e' la possibilita' di acquisire altre due scelte.

5) Ruba ai ricchi ed ai poveri in egual misura per imparzialita'; non rilasciare fatture, porta jella.

6) Non ammazzare il paziente in studio , anche il piu' rompicoglioni, fa cattiva pubblicita' e c'e' il problema di eliminare il cadavere.

7) Non commettere atti impuri eccettuati quelli con le giovani pazienti under 30.

8) Ricordati di non negare una falsa testimonianza , utile soprattutto contro un concorrente di zona.

9) Desidera sempre la roba d'altri, soprattutto se massimalisti attempati o gravemente malati.

10) Desidera ardentemente la donna d'altri, soprattutto se e' la figlia del primario o del Direttore Generale della ASL.